estratto da

Lago proibito

Rimangono troppe sbavature.

 

Credere al canto sebbene

cortocircuito d'ore al soldo di secondi

nel tempo dei tempi

dove soltanto per minuzia s'acclara

esistenza

 

di villaggi scuole focolari orti

inzuppati d'innaturali radiazioni

untura scientifica scarica energia:

trent'anni di luce all'unisono dei tanti megatoni

nel cratere fattosi lago.

S'abbeverano le mandrie.

 

Dio Morte chiude l'occhio sballando energia:

l'ordine è cancellato dalla mappa genetica. 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                

 

 

estratto da

E non sono pazzi

Strategicamente corretto

 

Capita anche di morire per umano errore.

Incidente di percorso scatena dibattito:

setta di potenti sguinzaglia l’osso

della giustizia placando la fame

in bella calligrafia

e con tante scuse.

 

Mercenario d’umanitarie imprese

in grasso lustragabbana controbatte

usura a sanzioni

strizzando l’occhio a chi sa lui.

Ragione di convenienza

caccia in punta di fioretto alleanze già strette

spacciate per amorosa congiunzione.

 

(Chi con le sole sue forze corre a ricucire segare sistemare

parlando sopravvissuto idioma d’amore).

 

Canto di razze escisse

sfinite d’olocausto mai concluso

odio debordato in chiaro da impunita sordina:

e dire che la bella umanità

sa anche

fare

bene.

 

 

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                

 

 

estratto da

Carnazzeria

Ma come fare se...?

 

Non è morta arroganza svegliarina rianimata

da sibilo di fiato

impuro

attizzato in svenevoli camarille.

Solo con ritardo si accetta di capire:

madida impronta in terra desertificata per decreto allarga pregevole offerta:

merce

conservata nell'olio

inetto alla sua stessa unzione.

Sgrammaticando 

spade

confitte nell'osso di membra straniere

si svolge a preconcetto candore di verità spiattellata

evocata

senza tozzo di pane.

Ma come digitare nuovo armistizio

se tutti i campi non sono disattivati per intero?

Per farlo ci vuole

internazionale sottoscrizione ci vuole organizzazione

almeno un'altra guerra umanitaria

ci vuole il perdono

dei padri

dei governi dei giudici.

Ci vuole riparo dalla bella stagione

contumace senza indulto.  

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                

 

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now